• Carrello

Come non fare il Sito Web per lo Studio Dentistico: i 10 orrori più comuni.

In questo articolo vediamo insieme quali sono gli errori (o meglio ancora, gli orrori) più frequenti che possono verificarsi nella realizzazione del sito web per lo Studio dentistico.

Se non sai perchè dovresti avere il sito web per il tuo studio, ti consiglio di leggere l’articolo “Il sito web per lo studio dentistico: come e perchè”.

Ecco i 10 orrori più comuni nella realizzazione di un sito web per lo studio dentistico

1. Realizzare il sito senza un’analisi preliminare

Il sito web non è e non deve essere uguale per tutti, occorre necessariamente eseguire un’analisi profonda delle potenzialità del proprio studio, del posizionamento attuale sia online che offline e dei concorrenti.

La realizzazione di un sito web per lo studio dentistico è la conseguenza di questa analisi, dopo la quale si può decidere se è il caso di proseguire con il progetto oppure valutare altri strumenti.

Diffida da presunti professionisti o agenzie che saltano a piè pari questa fase perchè molto probabilmente il progetto risulterà inefficace nel medio-lungo periodo.

2. Non avere tempo da dedicare

Come per la costruzione di una casa, dopo aver eseguito un’analisi del territorio e delle metrature, si procede con la progettazione dell’immobile.

Così come fa l’architetto per la casa, il Web Designer o l’agenzia a cui vi affidate, farà la progettazione del vostro sito web.

È quindi importante tenere a mente che dovrà esserci una collaborazione attiva tra voi e chi vi supporta nel progetto per ottenere il miglior risultato possibile.

In alternativa potete individuare una figura all’interno del vostro staff che si prenderà in carico la collaborazione.

3. Affidarsi nelle mani sbagliate

È fondamentale scegliere il “fornitore” giusto per il vostro progetto e quindi dedicate il tempo necessario a valutare le reali competenze di chi vi supporterà nello sviluppo.

Per prima cosa, come detto qualche riga più su, se il professionista o l’agenzia a cui vi rivolgete non fa nessuna intervista con voi e non cerca di conoscere la vostra attività, ecco questo è un primo campanello di allarme.

Valutate attentamente l’approccio che hanno con voi, percepite che abbiano interesse a sviluppare il prima possibile il sito? Vi danno l’impressione che sia tutto troppo semplice? Vi dicono che con il sito web avrete la fila fuori dalla porta?

Ecco se questi pensieri vi hanno sfiorato, probabilmente vi state affidando alle persone sbagliate.

4. Realizzare il sito basandosi sul proprio gusto personale

L’obiettivo del sito web non è che sia di tuo gusto, ma che sia efficace per svolgere il suo compito, cioè ottenere i risultati pianificati.

Un fornitore esperto, saprà come fare le cose al meglio, e quando stai per dargli un consiglio pensa a quei pazienti che vogliono spiegarti come montare i denti sulla protesi totale.

Un sito realizzato secondo il proprio gusto e non sulla base di ciò che piace agli utenti risulterà molto probabilmente inefficace.

Lascia che sia un web designer esperto, che ha già visto e fatto tanti altri siti, a decidere il da farsi.


Dall’articolo di Davis Cussotto su Odontoiatria33

Il sito web deve essere progettato in funzione delle persone che lo andranno a leggere, in gergo tecnico viene definito user-friendly ma personalmente cerco di sviluppare un progetto che definirei user-centered, cioè che mette l’utente al centro di tutto, studiato e progettato in ogni dettaglio in base alle reali necessità delle persone che navigheranno il sito.

5. Scegliere il preventivo più basso

Il sito web è uno strumento di lavoro, non un gioco, quindi deve essere fatto da professionisti.
Attenzione quindi al cugino della tua assistente che ”smanetta al computer” e che si propone per realizzare il sito web in cambio di uno sbiancamento dentale.

Se un laboratorio odontotecnico ti propone una coroncina a prezzi dimezzati rispetto alla media di mercato: un problema di qualità deve esistere per forza!

Lo stesso accade sul sito web, più basso sarà il preventivo, più sono le possibilità che la qualità del lavoro sia bassa.

Questo non si traduce nello scegliere sempre il preventivo più alto ma nel valutare bene laddove, a parità di servizi offerti, ci fosse una grossa differenza di prezzo.

È necessario valutare bene ogni preventivo che riceviamo, ed è altrettanto importante selezionare due o tre preventivi al massimo, per evitare che la fase di selezione si allunghi eccessivamente.

6. Ignorare le tecnologie utilizzate

I siti web oggi devono essere dinamici, cioè che offrano dei contenuti sempre nuovi ed aggiornati utili alle persone che cercano informazioni, inoltre anche Google premia nel posizionamento i siti che pubblicano contenuti di qualità e con frequenza.

Esistono svariati software CMS (Content Management System), che consentono a chiunque di inserire, modificare e aggiornare i contenuti in autonomia.

Il CMS più diffuso ed intuitivo è WordPress, si tratta di un software che offre tre principali vantaggi:

  • è SEO-friendly, ossia di facile lettura da parte dei motori di ricerca.
  • è facile da usare (consente di modificare gli articoli o le pagine del sito per aggiornarlo).
  • è una piattaforma open source, e se per caso non ti trovi bene con la tua web agency potrai cambiarla senza perdere il tuo sito, ti basterà trovarne un’altra che sappia sviluppare con WordPress.

7. Concentrarsi sui dettagli inutili

Nello sviluppo di un sito web, uno dei più grossi errori diffusi è l’eccessiva fissazione per gli aspetti legati alla grafica o agli “effetti speciali”.

La maggior parte dei potenziali pazienti sarà interessata ai contenuti del tuo sito e al valore che gli puoi offrire, quindi è importante concentrarsi sui contenuti che devono essere semplici, chiari ed efficaci.

“Un design è efficace quando non c’è più nulla da togliere”

Questa è l’estrapolazione del concetto che sicuramente hai già sentito “Less is More” ossia “meno è meglio”.

Gli elementi di una pagina equamente distribuiti aiutano, ad esempio, la navigazione di un sito web, facendolo risultare intuitivo già al primo sguardo.

Questo aiuta molto l’utente, che in caso di una struttura troppo complessa sarebbe quasi sicuramente intenzionato ad abbandonare la pagina.

Un sito semplicissimo (ma non banale)  pieno di contenuti di qualità è molto più efficace di un sito con mille “effettini” inutili alla fruizione dello stesso.

Dai un’occhiata alla semplicità della home page di Google, il sito più visitato al mondo.

8. Copiare il sito dai concorrenti

Nel mio lavoro come Web Designer, ti confesso che mi è capitato spesso sentire questa frase:
“Vorrei un sito come quello di (nome del concorrente)”.

Non  c’è nulla di male ad osservare i concorrenti, cercando di comprendere le strategie e prendere spunto per migliorarsi, anzi, è molto utile.

Cosa ben diversa se invece stiamo pensando di copiare pari pari qualcun altro, pensando che se ha avuto successo lui, copiandolo potremmo replicare tale successo.
Pura follia!

Il sito web, come qualsiasi altro strumento che è strettamente collegato all’immagine del tuo studio, deve essere progettato a tua misura.

Deve permetterti di distinguerti dalla concorrenza e deve essere attrattivo verso le persone che tu intendi intercettare online.

Per questi motivi non può e non deve essere uguale ad un’altro.

9. Non avere una strategia

Avere un sito web professionale serve a poco senza una strategia per farlo funzionare.

Non è sufficiente avere un sito ma è fondamentale pianificare delle azioni da fare per farlo funzionare e ottenere risultati.

Come dicevo al punto n.3, se le persone a cui pensate di affidare il vostro progetto online non prevedono insieme a voi delle azioni da fare successive alla pubblicazione del sito, come ad esempio una campagna SEO (posizionamento sui motori di ricerca), probabilmente si tratta di persone poco esperte o furbacchioni che si spacciano per quello che non sono.

In sostanza, non avere una strategia equivale ad un salto nel buio, iniziare un progetto che con grande probabilità sarà fallimentare.

10. Credere che realizzando un sito il lavoro sia finito

Se pensi che basta mettere un sito online per avere la fila di pazienti davanti alla porta, probabilmente non sei ancora pronto per utilizzare questo strumento.

Innanzitutto, la piattaforma sulla quale è stato sviluppato il sito, per esempio WordPress, deve essere costantemente aggiornata e protetta da attacchi informatici.

Questo ti garantisce di mantenere o addirittura migliorare il posizionamento ottenuto nei motori di ricerca.

Poi è importante che venga monitorato e misurato, devi essere al corrente dei risultati che sta generando usando strumenti come Google Analytics o simili.

Nella maggior parte dei casi, questi strumenti vengono inclusi nel preventivo che ti viene presentato, altrimenti chiedi chiarimenti al professionista interessato.

In questi ultimi anni le tecnologie si evolvono velocemente e quindi è buona norma apportare saltuariamente dei miglioramenti al proprio sito, potrebbe essere necessario anche riprogettare alcune parti per rimanere al passo con i tempi.

Infine servono dei canali di acquisizione di traffico per portare utenti sul sito, in altre parole servono delle azioni specifiche che riescano a farti trovare online e far si che le persone decidano di visitare il tuo sito.

Conclusioni Finali

Come avrai capito, il sito web per lo studio dentistico è uno strumento molto importante e richiede un minimo di attenzione per essere veramente efficace.

Molte delle operazioni necessarie saranno realizzate dal professionista o dall’agenzia a cui ti rivolgi, non è tipo di progetto che richiede che sia tu a far tutto ma affidandoti alle persone giuste con il minimo sforzo puoi ottenere il massimo risultato.

Se hai dei dubbi o vuoi maggiori informazioni sullo sviluppo di un sito web, puoi contattarci senza impegno a [email protected] oppure puoi riempire il modulo sulla pagina dei contatti.
Saremo felici di fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Ti è stato utile questo articolo?
Faccelo sapere lasciando un commento qui sotto 👇

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *